rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Sciopero dei controllori di volo a luglio: partenze a rischio anche all’aeroporto d’Abruzzo

Il personale Enav, società che gestisce il traffico aereo civile, incrocerà le braccia il prossimo 21 luglio. Partenze a rischio

Voli a rischio in Italia per la giornata di sabato 21 luglio 2018. Le sigle sindacali che riuniscono i controllori di volo hanno proclamato uno sciopero della durata di 24 ore, che mette a repentaglio partenze e arrivi nei principali scali italiani. Tra questi anche l’aeroporto d’Abruzzo, come confermato dal sito del ministero dei Trasporti.

Inizialmente previsto per giovedì 5 luglio, lo sciopero è slittato al 21 dopo l'incontro tra i sindacati e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Dunque sabtato 21 luglio il personale Enav incrocerà le braccia per 24 ore, coinvolgendo tutti i dipendenti della società che gestisce il traffico aereo civile in Italia e che conta in totale 4.200 lavoratori. L’astensione coinvolgerà infatti tutti i lavoratori del comparto aereo e indotti aeroportuali.

Oltre allo scalo abruzzese, gli altri aeroporti interessati sono:

•    Roma Fiumicino,
•    Roma Ciampino,
•    Torino,
•    Venezia,
•    Milano,
•    Catania,
•    Palermo,
•    Lamezia Terme,
•    Brindisi,
•    Cagliari,
•    Padova

A questa protesta nelle ultime ore si è aggiunto lo sciopero di 24 ore proclamato da piloti ed assistenti di volo Ryanair basati in Italia, per il prossimo 25 luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei controllori di volo a luglio: partenze a rischio anche all’aeroporto d’Abruzzo

ChietiToday è in caricamento