Cronaca

Finisce con gli sci contro una roccia: ragazzino soccorso in eliambulanza

Interventi sulle piste di tre impianti sciistici abruzzesi durante il pienone di questa domenica: il primo allarme è arrivato da Roccaraso dove, durante una discesa, un uomo di mezza età è stato colpito da un infarto

Domenica impegnativa per le due eliambulanze del 118 di Pescara e L’Aquila che ieri sono intervenute sulle piste di  tre impianti sciistici abruzzesi.

Il primo allarme è arrivato da Roccaraso (Aq) dove durante una discesa su pista un uomo di mezza età è stato colpito da un infarto. Soccorso dall’elicottero del 118 dell’Aquila in prossimità della stazione delle Gravare, è stato quindi trasportato all’ospedale San Salvatore. Le condizioni di salute non sono gravi.

Sempre all’ospedale dell’Aquila è stato elitrasportato un giovane ventiduenne romano, infortunatosi sulle piste da sci di Ovindoli. A dare l’allarme i tecnici degli impianti.

Quasi al termine dell’effemeridi (in Italia la maggior parte dei servizi di elisoccorso sanitario operano in orario diurno, dall'alba al tramonto), l’eliambulanza del 118 di stanza a Pescara è poi intervenuta sugli impianti sciistici dei Prati di Tivo, nel teramano. Qui un bambino di dodici anni, dopo aver perso il controllo degli sci, è andato a sbattere contro una roccia. Nonostante l’impatto piuttosto violento tanto da determinarne lo svenimento, il bambino è in buone condizioni di salute.

Dalla chiamata di soccorso al trasporto nell’ospedale di Teramo, i tempi di intervento, inferiori a un’ora, sono infatti rientrati negli standard previsti dalla Golden Hour, il tempo massimo nel quale il paziente, se trattato con cure del caso, ha la maggiore probabilità di remissione delle sequele.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce con gli sci contro una roccia: ragazzino soccorso in eliambulanza

ChietiToday è in caricamento