Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Schizofrenica pronuncia il suo nome e i medici le revocano l'indennità

E' accaduto all'Inps di Chieti, dove la donna, una 56enne disabile psichica e inabile al lavoro da più di 20 anni, è stata definita dai medici "vigile e attenta", come riporta il sito di Redattore sociale

"Vigile, attenta, con tono depresso”, così l’hanno definita i medici dell’Inps di Chieti.  Peccato che la protagonista di questa vicenda,  una 56 enne,  sia disabile psichica e inabile al lavoro da quasi 30 anni.

Dopo questo  “referto” dovrà rinunciare all’indennità, per vivere solo con 258 euro al mese di invalidità. La denuncia della storia è stata consegnata dalla sorella della donna, Wilma De Luca, alle pagine di Redattore sociale.  Wilma, che assiste la sorella e la figlia di questa, entrambe affette dalla stessa patologia, racconta della visita effettuata a Chieti lo scorso novembre, quando l’Inps doveva verificare la permanenza dei requisiti sanitari per usufruire di pensione, assegno e indennità da parte della commissione medica superiore. 

La 56enne, affetta da una schizofrenia diagnosticatale nel 1982, avrebbe potuto semplicemente inviare la documentazione sanitaria ma, presentandosi al gabinetto diagnostico Inps, era stato consigliato a Wilma di far effettuare ugualmente una visita a sua sorella. Gli effetti sul fisico di trent’anni di farmaci, la malattia aggravata e la necessità di assistenza ventiquattr'ore su ventiquattro non erano sufficienti a confermare la diagnosi.

E’ bastato infatti che la sorella di Wilma riuscisse a pronunciare correttamente il suo nome di battesimo per mettere in discussione una malattia così evidente e per revocarle successivamente l’indennità di accompagnamento.

Adesso le due sorelle vivranno con 258 euro al mese,  da cui saranno decurtati  470 euro ‘percepiti indebitamente’ a gennaio. Wilma non può neanche recarsi al lavoro perchè deve seguire costantemente la sorella e, nella più profonda disperazione, non le resta che sperare che il ricorso presentato venga accolto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schizofrenica pronuncia il suo nome e i medici le revocano l'indennità

ChietiToday è in caricamento