menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarichi abusivi dal frantoio a San Vito Marina: denunciato il gestore

Lo ha scoperto la Capitaneria di Ortona nel corso di una serie di controlli ambientali, la Procura frentana ha disposto il sequestro preventivo di uno degli scarichi rilevati

La Guardia Costiera di Ortona, a seguito di una mirata attività di indagine coordinata dalla Procura di Lanciano, ha appurato la presenza di diversi scarichi non autorizzati, all’interno di un frantoio oleario nel territorio di San Vito Marina. Dagli accertamenti effettuati dai marinai della Capitaneria ortonese è emerso che gli scarti di lavorazione prodotti dalla molitura delle olive, venivano per buona parte smaltiti in pubblica fognatura, attraverso dei tombini di raccolta collegati all’impianto comunale.

Il gestore dell’attività è stato deferito all'autorità giudiziaria, mentre la Procura frentana ha disposto il sequestro preventivo di uno degli scarichi rilevati, perscongiurare ulteriori possibili sversamenti di reflui di lavorazione in fognatura.

"Quello dello sversamento in fognatura degli scarti di lavorazione da frantoio è, purtroppo, un fenomeno ricorrente, al quale anche la stampa recente ha dato risalto per episodi di contaminazione dei fiumi, e quindi del mare. Gli enti gestori dei vari depuratori comunali - evidenziano dalla Guardia Costiera - sempre più spesso lamentano anomalie nei sistemi di funzionamento degli stessi, a causa della presenza di rifiuti oleosi negli impianti, che rischiano di divenire una delle ragioni dell’immissione in mare di acque non depurate; proprio per questo le attività di controllo proseguiranno su tutto il territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento