rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Scarcerato capo cantoniere della Provincia accusato di truffa

Il gip di Lanciano ha disposto la misura interdittiva della sospensione dal lavoro. Per episodi di assenteismo erano stati denunciati anche due suoi sottoposti

Il capo cantoniere della Provincia di Chieti, Michele Caniglia ai domiciliari dallo scorso 27 settembre per le assenze dal lavoro con le accuse per truffa aggravata, peculato e falsità ideologica in concorso è stato scarcerato su disposizione del gip di Lanciano. L'uomo,di Atessa, era stato retribuito dall'Ente pur non avendo espletato le funzioni lavorative, nel periodo riferibile a marzo scorso.

Nei confronti di Caniglia il gip ha disposto la misura interdittiva della sospensione dal lavoro. Per episodi di assenteismo erano stati denunciati anche due suoi sottoposti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarcerato capo cantoniere della Provincia accusato di truffa

ChietiToday è in caricamento