rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Ortona

128 migranti salvati al largo della Libia in arrivo al porto di Ortona: alcuni hanno gravi ustioni e sintomi di intossicazione [FOTO e VIDEO]

Sono stati soccorsi dalla Ocean Viking, l'imbarcazione dell'organizzazione umanitaria Sos Mediterranee, in tre distinte operazioni; fra loro anche 3 donne e 2 bambini

Sbarcheranno nel "lontano porto di Ortona" fra due giorni le 128 persone salvate nel mar Mediterraneo dalla Ocean Viking, l'imbarcazione dell'organizzazione umanitaria Sos Mediterranee, che nei giorni scorsi ha portato a termine tre diverse operazioni di salvataggio. 

I primi due soccorsi, venerdì sera, in zona Sar (Search and rescue, zona per le attività di ricerca e soccorso, ndr) libica. Prima sono state salvate 33 persone a bordo di un'imbarcazione in vetroresina: nessuna di loro indossava un giubbotto di salvataggio. Dopo 4 ore, la Ocean Viking ha soccorso 34 naufraghi su una barca in difficoltà. Come raccontato dagli stessi soccorritori, i sopravvissuti presentavano gravi ustioni e sintomi di intossicazione. Uno di loro è collassato poco dopo essere salito sulla nave dell'organizzazione umanitaria. I 67 naufraghi sono stati immediatamente assistiti dalle squadre di Sos Mediterranee.

E ieri pomeriggio, una nuova operazione della Ocean Viking, che ha tratto in salvo 61 persone su una barca di legno in pericolo in acque internazionali al largo della Libia, dopo il mayday trasmesso da un peschereccio e con il supporto di Colibri 2, l'aereo della organizzazione non governativa francese Pilotes Volontaires. Fra loro anche 3 donne e 2 bambini.

"Le autorità italiane - dice Sos Mediterranee - hanno assegnato il lontano porto di Ortona per far sbarcare le 128 donne, uomini e bambini a bordo della Ocean Viking. Dovranno sopportare altri 3 giorni di inutile navigazione per raggiungere finalmente un luogo sicuro".

Salvataggi della Ocean Viking (Foto da Twitter SOS MEDITERRANEE )

In Evidenza

Potrebbe interessarti

128 migranti salvati al largo della Libia in arrivo al porto di Ortona: alcuni hanno gravi ustioni e sintomi di intossicazione [FOTO e VIDEO]

ChietiToday è in caricamento