Cronaca Lanciano

Leccornie dall'Abruzzo nella città dei fiori, a Sanremo lo chef Adriano D'Ovidio

Lo chef di Lanciano sarà a Sanremo in occasione della 68esima edizione del Festival della canzone italiana, dal 6 al 10 febbraio

Leccornie dall'Abruzzo nella città dei fiori. Lo chef di Lanciano Adriano D'Ovidio sarà infatti a Sanremo in occasione della 68esima edizione del Festival della canzone italiana, dal 6 al 10 febbraio prossimi.

D'Ovidio, titolare a Lanciano del ristorante “La Furnacelle”, è sempre più ambasciatore della cucina abruzzese nel mondo. Di recente è stato primo chef in un tour del Cram in Argentina; è stato ripetutamente invitato ed impegnato nella preparazione di manicaretti tipici negli Emirati Arabi Uniti, a Dubai; a Muscat, capitale portuale dell'Oman; a Londra, a Parigi, in Spagna, nella Repubblica Dominicana. “A Sanremo – spiega D'Ovidio – opererò all'interno di Casa Sanremo, il cui referente per l'Abruzzo è Danilo Daita. Ci saranno serate di gala  in cui preparerò specialità con ingredienti freschi e prodotti d'eccellenza della nostra terra, messi a disposizione da alcune aziende”.

Dai Salumi Sorrentino di Mozzagrogna, ai pelati Flagella di Castel di Sangro, ai vini della Cantina Frentana di Rocca San Giovanni , ai bocconotti Lobosco di Castel Frentano alla ventricina del Vastese, al peperone dolce di Altino, all'aglio rosso di Sulmona. “Il menu che andrò a proporre – fa ancora presente D'Ovidio – unirà la tradizione ad un tocco di creatività ed innovazione”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leccornie dall'Abruzzo nella città dei fiori, a Sanremo lo chef Adriano D'Ovidio

ChietiToday è in caricamento