Cronaca

Sanitopoli, Del Turco assolto dal reato di associazione per delinquere

Il collegio ha rideterminato per lui la condanna in 3 anni e 11 mesi. Assolti dall’accusa con la stessa formula anche tutti gli altri imputati

L’ex presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco è stato assolto dal reato di associazione per delinquere dalla Corte d’appello di Perugia al termine del processo sulla cosiddetta ‘Sanitopoli abruzzese’. La sentenza ha invece confermato l'accusa di concussione e il collegio ha rideterminato per lui la condanna in 3 anni e 11 mesi. Assolti dall’accusa con la stessa formula anche tutti gli altri imputati.

Del Turco, che ieri che non era presente in aula al momento della lettura del dispositivo, era stato condannato a quattro anni e due mesi nel processo d’appello celebrato all’Aquila. La Cassazione aveva annullato la sentenza per la parte riguardante l’associazione per delinquere e inviato gli atti per competenza ai giudici di Perugia che oggi lo hanno assolto dall’accusa di associazione per delinquere, dalla stessa accusa sono stati assolti, sempre «perché il fatto non sussiste», anche l’ex segretario generale della presidenza della Giunta regionale, Lamberto Quarta, e l’ex capogruppo della Margherita in Consiglio regionale, Camillo Cesarone. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitopoli, Del Turco assolto dal reato di associazione per delinquere

ChietiToday è in caricamento