Cronaca

San Salvo, partorisce nel bagno di casa con l'aiuto della Protezione Civile

Un'infermiera e un volontario hanno assistito la donna che non è riuscita ad arrivare in tempo in ospedale

Parto avventuroso nel bagno di casa per una giovane mamma di San Salvo. Fortunatamente tutto è andato bene, grazie all’aiuto di un’infermiera e di un volontario arrivati a bordo di un’ambulanza del 118 della Valtrigno. La neo mamma infatti, appena ha avvertito le doglie ha chiesto l'intervento di un'ambulanzanon riuscendo ad uscire di casa per arrivare all'ospedale di Vasto e partorendo in bagno a casa con il loro prezioso aiuto.

La notizia è stata diffusa dal sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, che ha voluto così ringraziare pubblicamente i volontari della Protezione civile Valtrigno.

“La nostra città – dice il sindaco - dà il benvenuto alla piccola Caillie Giselle Amelie, nata in casa in maniera piuttosto avventurosa lo scorso 30 ottobre grazie alla preziosa assistenza dei volontari della Protezione civile Valtrigno. Dopo anni l’Ufficio anagrafe ha potuto così registrare una nascita avvenuta a San Salvo, che consentirà d’ora in avanti alla neonata di presentarsi con il codice fiscale con l’indicazione I148. Voglio ringraziare pubblicamente Giada Sambrotta e Romano Pilia per la loro professionalità – ha evidenziato– e rinnovo i miei migliori auguri e lunga vita alla piccola Caillie Giselle Amelie e alla sua famiglia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvo, partorisce nel bagno di casa con l'aiuto della Protezione Civile

ChietiToday è in caricamento