Cronaca San Giovanni Teatino

Anche a San Giovanni Teatino vietati i botti di fine anno

Emessa l’ordinanza. Il sindaco Luciano Marinucci: "Ma bisogna usare il rispetto e il buon senso"

Anche il Comune di San Giovanni Teatino vieta i botti di fine anno. Nell'ordinanza emessa dal sidnaco Luciano Marinuccisi vientano "l’accensione, il lancio e lo sparo e/o comunque l’utilizzo di materiale pirotecnico sull’intero territorio comunale. È inoltre vietata l’accensione di fuochi, fiamme libere, pire, roghi o altro su suolo pubblico e/o nei luoghi aperti al pubblico in particolare nella notte il 31 dicembre 2019 e il 1° gennaio del 2020".

Il pensiero va anche agli amici animali: "Sono moltissimi i cani, i gatti e anche altri animali domestici letteralmente terrorizzati da raudi, bombe carta, tric e trac, razzi e persino miccette che vivono giorni da incubo a cavallo del Capodanno. Ma le esplosioni prodotte dai giochi pirotecnici spaventano anche gli animali selvatici, che abbandonano tane e nidi rischiando investimenti e collisioni con edifici" dice Marinucci che da anni vieta la vendita dei fuochi pirotecnici sul territorio.

"L’appello che rivolgo ai miei concittadini - prosegue Marinucci - è di usare il buon senso e la buona educazione, e non solo nei confronti dei nostri amici animali. Ciascuno di noi, infatti, dovrebbe tutelare se stesso e gli altri. Invito ciascuno di noi a riflettere su quanti non scelgono, la notte di Capodanno, di stare al Pronto Soccorso, e che potrebbero ritrovare le sale d’aspetto invase da chi, invece, non ha avuto cura di tutelare la propria salute per questa barbara usanza. Io e la mia cagnolina Daisy intanto ci chiudiamo in casa, sperando di non dover leggere un ennesimo bollettino di guerra per il primo di gennaio".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche a San Giovanni Teatino vietati i botti di fine anno

ChietiToday è in caricamento