rotate-mobile
Cronaca

San Domenico saluta padre Sebastian: chiesa gremita all'ultima messa

Il missionario lascia Chieti dopo otto anni. Tornerà in Argentina per continuare la sua opera di evangelizzazione, al suo posto arriva padre Josè

La chiesa di San Domenico al Corso più che gremita ieri sera per il saluto a Padre Sebastian Racioppi. Il missionario argentino, fondatore della Società San Giovanni, lascia Chieti dopo otto anni. Tornerà in Argentina, a Còrdoba, per continuare la sua opera di evangelizzazione.

Ieri alla consueta celebrazione eucaristica serale del martedì, animata come sempre da canti e giovani, le porte di ingresso sono rimaste aperte per consentire anche a chi era rimasto fuori di ascoltare l’ultima omelia del sacerdote 40enne.

In un’atmosfera rigata dalle emozioni, ma molto serena, padre Sebastian ha ringraziato la grande comunità di fedeli che negli anni ha formato a Chieti,  invitando tutti i presenti ad accogliere con gioia il dono delle missioni. Dopo la benedizione finale si è lasciato scappare un simpatico: “Speriamo che l’Argentina vinca” (durante la messa era in corso la partita del Mondiale Argentina-Svizzera, finita poi 1-0). Poi ha raggiunto il sagrato per abbracciare più forte del solito tutti i presenti che erano in fila per salutarlo.

“Possiamo solo essere felici di averlo incontrato e ringraziare il Signore per averci mandato padre Sebastian a Chieti” ha commentato una fedele.  In serata grande festa con i ragazzi della Società San Giovanni a Chieti Scalo.

Padre Sebastian celebrerà l’ultima messa domani, giovedì 3 luglio, alle 8 del mattino a San Domenico, poi partirà alla volta di Roma, dove, prima di prendere l’aereo che lo riporterà in Sud America, visiterà le principali chiese.

A Chieti al suo posto arriverà dall'Argentina padre Josè, un prete-filosofo molto amico di padre Sebastian.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Domenico saluta padre Sebastian: chiesa gremita all'ultima messa

ChietiToday è in caricamento