menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Buono, rifiuti della Provinciale stoccati abusivamente: due denunce

Nell'area, in cui è in itinere il progetto per la realizzazione di un impianto a biomasse, erano stoccati abusivamente cumuli di terre e rocce da scavo provenienti dai lavori della S.P. 184 Fondovalle Treste

Il  Corpo Forestale ha sequestrato nel comune di San Buono un’area in cui erano stoccati abusivamente cumuli di terre e rocce da scavo provenienti dai lavori della S.P. 184 Fondovalle Treste. Due persone sono state denunciate.

I responsabili sono stati individuati dal Comando Stazione di Gissi e denunciati. Tra i rifiuti speciali rinvenuti: 87 cumuli di terre e rocce da scavo, miste a pezzi di asfalto, frammenti di cemento e parti di ceppaie di piante estirpate, provenienti dai lavori di sistemazione e adeguamento della Provinciale  184. I rifiuti erano abusivamente depositati in località Sodere a San Buono, all’interno di un sito in cui è in progetto la realizzazione di un impianto a biomasse.

Gli agenti della Forestale hanno riscontrato il mancato rispetto dei requisiti normativi previsti per il riutilizzo delle terre e rocce da scavo: il sito di destinazione dei materiali non era stato preventivamente dichiarato dalla ditta produttrice all’Arta e le terre e rocce da scavo depositate contenevano materiali estranei, quali pezzi di asfalto, frammenti di cemento e legname, non sottoposti a caratterizzazione.

L’area di stoccaggio dei rifiuti è stata sottoposta a sequestro preventivo, convalidato dal Gip del Tribunale di Vasto. I denunciati sono il titolare di una impresa di costruzione/demolizione stradale e il proprietario dei terreni agricoli interessati dallo stoccaggio: dovranno rispondere del reato di illecita gestione di rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento