menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto a Chieti Caramuscio, presunto boss della Sacra Corona Unita

47 anni, detenuto all'Aquila, era stato ricoverato d'urgenza lunedì al Santissima Annunziata. Fu inserito fra i cento latitanti più pericolosi d'Italia

E’ morto all’ospedale di Chieti Salvatore Caramuscio, ritenuto uno dei boss dell’ organizzazione mafiosa della Sacra corona unita.

Conosciuto anche con il nome di Scaramau, stava scontando la condanna all’ergastolo nel carcere dell’Aquila per l’omicidio di Antonio Fiorentino, avvenuto a marzo del 2003 in un bar di Lecce del quale la vittima era titolare.

Caramuscio, 47 anni, era stato ricoverato a Chieti lunedì scorso per essere sottoposto a un intervento chirurgico. Domani, giovedì 29 settembre, la salma sarà trasferita a Surbo, suo paese d'origine.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento