Salvano il bimbo che rischia di annegare: Casalbordino ringrazia Djibril e Serena

Djibril Mbengue era in spiaggia a vendere la sua merce quando ha visto la bagnina Serena prestare soccorso al piccolo ed è corso a praticargli il massaggio cardiaco

Casalbordino ringrazia i suoi "eroi della spiaggia": Djibril Mbengue e a Serena Di Pietro, che qualche giorno fa hanno salvato la vita a un bambino di due anni e mezzo che rischiava di annegare.

Djibril Mbengue, 35enne senegalese, era in spiaggia a vendere la sua merce quando ha visto la bagnina Serena prestare soccorso al piccolo, figlio di turisti campani, che aveva perso conoscenza dopo aver battuto la testa contro uno scoglio, rischiando di annegare. Subito si è avvicinato per praticare al bambino il massaggio cardiaco, che aveva imparato da piccolo nel suo paese, per poi dileguarsi.

Dopo essere stato rintracciato, ieri mattina il sindaco Filippo Marinucci lo ha ricevuto in Comune. "Un incontro di speranza e di gratitudine per chi con coraggio e altruismo insieme a chi con professionalità e competenza ha contribuito al salvataggio di una giovane vita. Grazie Serena , Grazie Djibril" le parole del primo cittadino di Casalbordino che ha assicurato al giovane senegalese un impegno per il rinnovo del permesso di soggiorno, che scade a metà settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento