Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Bomba

Bomba: sabotata un'altra stazione della Forest Oil

I cavi della stazione Gps a Bomba sono stati manomessi da ignoti. E’ la seconda volta che succede in meno di due mesi. Forest Oil ha presentato denuncia contro ignoti e un esposto alla Procura della Repubblica

Un altro tentativo di sabotaggio ai danni di una delle dieci stazioni Gps che la Forest Oil gestisce dal 2007 a Bomba.  I cavi della stazione Gps posta in località La Pescara, in prossimità del Lago di Bomba, sono stati infatti manomessi da ignoti. Dopo aver verificato le condizioni della stazione Gps, la società ha immediatamente  presentato ieri (8 gennaio) una denuncia contro ignoti assieme ad un esposto alla Procura della Repubblica.  

Si tratta del secondo episodio del genere, dopo la manomissione della stazione Gps avvenuta lo scorso novembre, quando ignoti tagliarono i cavi.

Forest Oil in una nota stampa esprime il proprio rammarico: “Siamo convinti che nessun atto di violenza sia giustificabile proprio per questo è ferma la convinzione nel perseguire il progetto di estrazione di gas nel comune di Bomba, un progetto rispettoso di tutta la normativa più severa e, in grado allo stesso tempo, di avere una notevole ricaduta occupazionale ed economica sul territorio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba: sabotata un'altra stazione della Forest Oil

ChietiToday è in caricamento