menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto nel cantiere del municipio: rubata la statua dell'Achille a cavallo

Lo hanno scoperto gli operai che stanno lavorando alla ristrutturazione della storica sede del Comune, che dovrebbe essere pronta fra pochi mesi

Mentre i teatini fanno il conto alla rovescia per rivedere finalmente operativa la sede del municipio, inagibile dal terremoto del 6 aprile 2009, emerge una triste novità: una mano ignota ha rubato la statua di Achille a cavallo che si trovava nel cortile del palazzo dedicato proprio al fondatore della città di Chieti. 

Il furto è stato scoperto questa mattina, dagli operai che da un anno e mezzo stanno lavorando alla ristrutturazione dell'edificio. Il sindaco, Umberto Di Primio, ha subito presentato una denuncia ai carabinieri.

Un episodio di criminalità, o di semplice vandalismo che lascia l'amaro in bocca, non solo perché è stato portato via uno dei simboli della città di Chieti, ma anche perché è accaduto proprio nel momento in cui, dopo 8 anni di transenne, impalcature e affitti per la sede provvisoria di corso Marrucino, finalmente il municipio sta per tornare nella sua sede storica. 

"Il fatto è particolarmente grave - commenta il sindaco - non tanto per il valore economico e storico del bronzetto, ma per quello che simbolicamente esso rappresenta per la città. Spero che presto le indagini dei carabinieri possano consegnare alle patrie galere questi vigliacchi e restituire alla città il suo simbolo perché sia riposizionato nel cortile del Palazzo che fra poco riconsegneremo ristrutturato alla comunità teatina".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento