rotate-mobile
Cronaca Roccamontepiano

Incendiò auto davanti al tribunale: Roberto Di Santo condannato a 5 anni

Il tribunale di Pescara ha disposto l'affidamento del 58enne in una casa di cura. Il pm Santoro aveva chiesto 12 anni. Proteste della sorella per la sentenza

Roberto Di Santo è stato condannato a cinque anni. Il 'bombarolo' 58anne di Roccamontepiano era stato arrestato a gennaio 2013 dopo vari atti incendiari tra cui quello di un'auto di fronte al tribunale di Chieti.

Di Santo è stato invece assolto dall'accusa di fabbricazione di ordigno esplodente perchè il fatto non sussiste. Il pm Silvia Santoro aveva chiesto 12 anni. 

Il Tribunale ha ritenuto la pericolosità sociale di Di Santo conseguente al vizio parziale di mente e ne ha disposto l'affidamento in una casa di cura per il periodo di sei mesi, oltre alla condanna di 5 anni di reclusione per gli altri reati contestati.

Alla lettura del dispositivo era presente l'imputato con la sorella che ha protestato per la sentenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiò auto davanti al tribunale: Roberto Di Santo condannato a 5 anni

ChietiToday è in caricamento