Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Riqualificazione "De Meis": appalto entro l'estate, sì al caffè letterario

Riunione in Provincia sulla biblioteca provinciale dietro ai tempietti mentre per il trasferimento all'ex ospedale militare bisognerà attendere circa un mese per la risposta del Ministero

Riunione ieri in Provincia per discutere della ex sede della Biblioteca Provinciale "A. De Meis", in piazza dei Templi Romani. L’incontro, convocato dal presidente Enrico Di Giuseppantonio, ha visto la partecipazione del sindaco, di alcuni amministratori comunali e provinciali e dei rappresentanti del Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio della città di Chieti. Grazie alla petizione diffusa dalle 76 associazioni che compongono quest’ultimo e alla varie iniziative pubbliche, la petizione per la “De Meis” ha raggiunto oltre 7200 firme.

Per la riqualificazione della sede storica della biblioteca il presidente della Provincia ha fatto sapere di avere a disposizione circa 1.180.000 euro provenienti da Fondi Cipe : qui sarà possibile portare avanti interventi parziali quali la riqualificazione piano interrato, del primo piano e della palazzina d'ingresso. Per i lavori complessivi di ristrutturazione occorrerebbero oltre 5 milioni di euro.

“Il primo obiettivo – ha dichiarato Di Giuseppantonio – è quello di completare l’iter tecnico che ci porti all’appalto dei lavori entro l’estate e in tal senso i tecnici si sono impegnati pubblicamente. Non disdegneremmo, infatti, di realizzare presso la ex sede della De Meis un caffè letterario. Il secondo obiettivo è andare con il sindaco Di Primio a Roma, al Ministero della Difesa, per ottenere la concessione dell’immobile della Caserma Bucciante per ospitarvi la biblioteca provinciale”.

Dello stesso tono Di Primio: “La priorità dell’amministrazione è destinare quello spazio a luogo di cultura e a sede degli uffici giudiziari e grazie alle trattative intavolate dal Comune con il Ministero della Difesa e l’Agenzia del Demanio c’è una buona possibilità che ciò avvenga”. Certezze sul trasferimento,  secondo i piani del sindaco, si avranno al massimo entro la fine di maggio dal momento che presso la Caserma Bucciante non è ancora terminata l’attività del Nucleo Stralcio. “Poi – aggiunge - ideeremo nuove strategie per rendere la biblioteca funzionale, considerando i lavori di adeguamento che dovremo necessariamente affrontare. Per tutti gli adempimenti tecnici del caso l’amministrazione comunale è e sarà sempre a completa disposizione degli uffici provinciali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione "De Meis": appalto entro l'estate, sì al caffè letterario

ChietiToday è in caricamento