rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Lanciano

Il record dell'Inps: la risposta per la pensione arriva dopo 25 anni

Antonio Francia aveva fatto domanda di ricongiunzione pensionistica all’Inps di Chieti nel lontano 28 ottobre 1988. L'istituto gli ha risposto lo scorso 30 agosto

La risposta dell’Inps di Chieti alla domanda inviata da un lavoratore nel 1988 arriva con 25 anni di ritardo.

Ancora una volta l’istituto di previdenza sociale se l’è presa comoda. A farne le spese è stato Antonio Francia, 57 anni di Frisa e membro di Nuovo Senso Civico, il movimento frentano che ha segnalato il fatto.

E' il lontano 28 ottobre 1988 quando Francia, che ora è dipendente del Comune di Lanciano, fa domanda di ricongiunzione pensionistica all’Inps. Gli anni passano e l’uomo dimentica di aver inviato quella lettera. E invece poche settimane fa, esattamente il 30 agosto, arriva a casa la risposta dell’Inps di Chieti. Ovviamente negativa.

E pensare che solo qualche settimana fa segnalavamo un fatto analogo: la risposta a una domanda di ricongiunzione pensionistica inviata nell'89 è arrivata dopo 24 anni. Che dire, stavolta l'Inps di Chieti si è superata.

“Certo, la speranza è l'ultima a morire – il commento amaro di Nuovo senso Civico -   ma così si rischia seriamente di soffocare un intero Paese che non può più permettersi il lusso di aspettare invano”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il record dell'Inps: la risposta per la pensione arriva dopo 25 anni

ChietiToday è in caricamento