menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesce surgelato spacciato per fresco e non tracciabile: chiusi due ristoranti sulla costa teatina

Ispezione dei carabinieri del Nas. Le due attività di ristorazione effettuavano operazioni di bonifica dei prodotti ittici destinati ad essere consumati crudi, in assenza della comunicazione all’Asl

I carabinieri del Nas di Pescara hanno sospeso l'attività di due ristoranti di cucina tipica di pesce situati sulla costa teatina che effettuavano operazioni di bonifica dei prodotti ittici destinati ad essere consumati crudi o praticamente crudi, in assenza dell’obbligatoria comunicazione all’Asl. I militari hanno anche segnalato alla Procura della Repubblica il responsabile di una delle due attività di ristorazione del chietino, per aver omesso di informare correttamente la clientela che le portate annoverate nella menu erano preparate con prodotti di origine congelata o surgelata. Nell'altro ristorante sono stati avviati a  distruzione 28chili di prodotti ittici congelati non tracciabili.

I gestori delle attività ispezionate sono stati sanzionati. I controlli sono stati effettuati in collaborazione con il personale dei dipartimenti di prevenzione della Asl di Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento