Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Risse, aggressioni e schiamazzi: licenza sospesa per 10 giorni a un bar dello Scalo

Il provvedimento del questore Montaruli dopo una serie di episodi registrati negli ultimi mesi, quando le forze dell'ordine sono dovute intervenire spesso per ripristinare l'ordine dopo la violenza

Sospensione della licenza per 10 giorni a un bar di Chieti Scalo dove, negli ultimi mesi, si sono registrati diversi episodi di violenza e intemperanza, l'ultimo nella serata dello scorso 6 aprile. È il provvedimento disposto dal questore Aurelio Montaruli.

Quella sera di due mesi fa, le volanti erano intervenute a seguito di una rissa. I responsabili si erano dileguati, ma era stato identificato un giovane, già noto alle forze dell'ordine, che peraltro aveva a suo carico un divieto di accesso nei pubblici esercizi della zona. Questi, incurante della presenza delle forze dell’ordine, aveva scagliato un oggetto in vetro contro un addetto alla sicurezza del locale.

Prima di allora, le forze dell'ordine erano intervenute nello stesso locale per altri episodi di violenza. Nella notte del 30 novembre 2023, una pattuglia della polizia di Stato, unitamente a un’altra dell’Arma dei carabinieri, erano intervenute dopo la segnalazione di una rissa. Gli agenti avevano accertato che poco prima, nelle pertinenze del bar, cinque giorni si erano picchiati: uno di loro aveva riportato un trauma cranico con una prognosi di 8 giorni, mentre un altro era stato ricoverato in osservazione per le ferite riportate. Inoltre, nella notte del 7 maggio 2023, una volante era intervenuta per una segnalazione di lite tra giovani, accertando che poco prima gli autori si erano dileguati.

Nel provvedimento del questore è anche stigmatizzata la circostanza che, nel corso del tempo, vi sono state ripetute richieste di intervento delle forze dell’ordine per segnalazioni di rumori molesti e schiamazzi provenienti dal bar in questione, che hanno creato disagio ed esasperazione tra i residenti della zona.

Si tratta di un atto adottato sulla scorta di quanto stabilito dall’articolo 100 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, una norma che mira a tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica che, nel caso di specie, va a incidere in un contesto territoriale dove, a causa dei fatti accaduti, si era creato notevole allarme sociale.

Ricevi le notizie di ChietiToday su Whatsapp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse, aggressioni e schiamazzi: licenza sospesa per 10 giorni a un bar dello Scalo
ChietiToday è in caricamento