menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rischio cedimenti a Santa Maria: via Fontevecchia chiude al transito

Il Comune ha disposto un'ordinanza che vieta il transito delle vetture ad eccezione di quelle dei residenti

Si alza l’allarme frane sul colle teatino. Nella zona del quartiere Santa Maria che risulta “a rischio cedimenti vari”, un’ordinanza comunale, quest’oggi, ha istituito il divieto di transito alle vetture su via Fontevecchia e in via Arenazze (nell’intersezione con via Silvino Oliveri), ad eccezione di quelle dei residenti.

Una misura adottata per motivi di sicurezza in una zona che al momento risulta monitorata dai tecnici ingaggiati dal Comune. I primi risultati dell’indagine geologica , come aveva illustrato il sindaco Di Primio e dal geologo Fabio Colantonio il mese scorso, si avranno non prima di gennaio. Nell’occasione il primo cittadino aveva invitato cittadini ed esponenti politici a "non creare inutili allarmismi".

Paura frane a Santa Maria, il sindaco Di Primio: "Non creare inutili allarmis"L’area in questione – come spiegato dal gelogo Fabio Colantonio - risulta essere interessata da due fenomeni franosi risalenti a decenni addietro e su cui è stata riscontrata una riattivazione repentina in seguito alle forti piogge dell’agosto 2018. Il primo fenomeno, situato a nord della collina di Chieti – via Silvino Olivieri, via don Minzoni, cavalcavia di via Gran Sasso e la porzione a valle di via Arenazze – è di natura antropica, dovuto alla presenza di una antica cava di sabbia riempita da materiale sciolto. Il secondo fenomeno franoso, area ad ovest di via Arenazze con andamento verso nord-ovest, è naturale e quindi disconnesso dal primo".

Potrebbe interessarti: https://www.chietitoday.it/cronaca/dissesto-idroeologico-chieti-condominio-trinchese-via-don-minzoni.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/ChietiToday/252983314738998

Intanto i residenti della zona sono preoccupati e continuano a lamentare il "mancato ascolto" ai loro appelli da parte delle istituzioni. Nella stessa zona è presente anche il condominio Trinchese, evacuato per motivi di sicurezza 2 anni fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento