Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Strade dissestate e calcinacci dal ponte: il Comune deve risarcire danni per oltre 10 mila euro

Le determine di pagamento firmate in questi giorni dai dirigenti di settore riguardano episodi relativi al 2017, 2018 e alla scorsa estate

Immagine di repertorio

Pavimentazione dissestata e inadeguata manutenzione costano caro al Comune di Chieti, che si ritrova a pagare più di 10 mila a tre cittadini protagonisti di sgradevoli incidenti. Le determine di pagamento firmate in questi giorni dai dirigenti di settore riguardano episodi relativi al 2017, 2018 e alla scorsa estate. 

L'esborso maggiore riguarda il rimborso a una signora per una caduta in centro città, in piazza Valignani: l'ente deve pagare 9.100 euro, che sono una quota di 15.329,52 spettanti alla donna, di cui 4.329,52 per spese legali. Alle 3.45 del 9 luglio 2017, la donna, che all'epoca dei fatti aveva 54 anni, ruzzolò a terra a causa della pavimentazione sconnessa nella piazza, riportando diverse ferite. Fu dimostrare che a causare la caduta e i danni fisici fu proprio il manto stradale, per cui alla donna è stato riconosciuto il risarcimento.

Il secondo episodio, questa volta a Chieti Scalo, risale all'8 ottobre 2018. Quella mattina, intorno alle 11.30, una signora di 69 stava camminando in via Scaraviglia quando finì a terra e si ferì, anche gli occhiali da vista si ruppero. Sul posto intervenne la polizia municipale: gli agenti accertarono, con tanto di prove fotografiche, che nel punto della caduta le mattonelle erano "rialzate di 5 millimetri circa e staccate le une dalle altre". E proprio quel rialzo aveva fatto inciampare la signora. Fu così avviata la richiesta di risarcimento: il Comune deve pagare alla donna 800 euro, di cui 600 per i danni e 200 per le spese legali. 

Infine, l'ente dovrà sborsare anche 700 euro per i danni a un'automobile causati dalla caduta di calcinacci dal viadotto di Madonna delle Piane, per cui da tempo si moltiplicano le segnalazioni dei residenti della zona per la scarsa manutenzione

Nel pomeriggio dell'11 giugno, l'Alfa 156 di un uomo di 59 anni di Chieti era parcheggiata nei pressi del ponte, quando sono precipitate sulla carrozzeria dell'auto parti ammalorate del cemento armato. I tecnici del Comune hanno accertato le condizioni dei piloni, appurando che il danno era compatibile con la caduta dei calcinacci. Così, al signore verranno rimborsate le 700 euro spese dal carrozziere per sistemare la macchina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade dissestate e calcinacci dal ponte: il Comune deve risarcire danni per oltre 10 mila euro

ChietiToday è in caricamento