Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Bancarotta fraudolenta: slitta al 6 dicembre l'udienza Angelini

Il Gup di Chieti ha rimandato di una settimana il processo per il crac di circa 200 milioni di euro delle società del gruppo Villa Pini. L'ex magnate della sanità privata non si è presentato in aula

Il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Chieti Paolo Di Geronimo ha disposto il rinvio, al prossimo 6 dicembre, dell'udienza preliminare che vede imputato per bancarotta fraudolenta Vincenzo Maria Angelini, imprenditore della sanità privata abruzzese.

L'ex titolare del gruppo Villa Pini è il grande accusatore nell'inchiesta della Procura di Pescara su presunte tangenti che, nel luglio 2008, portò in carcere l'allora presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco. Il legale di Angelini, Sabatino Ciprietti, ha prodotto un certificato medico del suo assistito.

Il Gup, prima di decidere di rinviare l'udienza, ha disposto una visita fiscale nei confronti di Angelini. In aula c'erano invece la moglie dell'imprenditore e la figlia anche loro imputate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarotta fraudolenta: slitta al 6 dicembre l'udienza Angelini

ChietiToday è in caricamento