menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atterra in Abruzzo senza visto: "Sono qui per cercare lavoro", ma viene rimpatriata subito

Una 37enne moldava era arrivata con un volo proveniente dalla Romania quando è stata sottoposta a un controllo approfondito da parte della polizia di frontiera

Era appena atterrata all'aeroporto d'Abruzzo con un volo Ryanair partito da Bucarest, Romania, quando è incappata in un controllo della polizia di frontiera che ha scombinato i suoi piani.

Così ieri una 37enne di nazionalità moldava è stata respinta e rimpatriata. Con sè non aveva né visto, né denaro e davanti alla polizia non ha saputo spiegare bene il motivo del suo arrivo in zona.

Ma procediamo con ordine: dalle verifiche eseguite dagli agenti diretti dal vicequestore aggiunto Dino Petitti non sono emersi problemi relativi al documento di riconoscimento, ovvero un passaporto moldavo valido per l'ingresso per fini turistici, per i quali non è richiesto il visto. Ma drante controlli più approfonditi la donna ha risposto in modo vago senza riuscire a giustificare il motivo per cui non avesse con sé denaro utile per il soggiorno in Italia e nessuna prenotazione alberghiera.

Alla fine la donna ha dichiarato di essere partita per l'Italia per lavoro. A quel punto, essendo sprovvista di denaro e documentazione attestante il suo reale scopo, la polizia di frontiera ha emesso un provvedimento di respingimento e organizzato il rimpatrio della stessa nell'ultimo Paese da dove era partita

La donna è stata quindi imbarcata sul primo volo utile Ryanair per la Romania, in partenza alle 6,50 da Bologna, dove una pattuglia della polizia di frontiera l'ha accompagnata assicurandosi del suo effettivo allontanamento dal territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento