rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Rapino

Il Rifugio Pomilio è isolato: i gestori chiedono l'aiuto degli utenti

Abbandonato dalle istituzioni, vittima del più classico rimpallo di responsabilità fra enti. I gestori lanciano una campagna di crowdfunding per l'acquisto di un battipista

Le scorte non mancano ma da circa dieci giorni il Rifugio Pomilio sulla Majelletta, a quasi 2000 metri, è rimasto completamente isolato in seguito alle abbondanti nevicate.

L’ondata di gelo ha reso impraticabile la strada statale della Majelletta bloccata per neve da giorni e vittima, come ogni volta, di un rimpallo di responsabilità tra enti. La competenza è passata all’ente Parco Majella ma i mezzi spazzaneve per liberare la strada non si sono visti, anche la Provincia di Chieti è assente e se non fosse per i gattisti di Majelletta We la situazione sarebbe stata molto più complicata.

Di fatto però non è possibile raggiungere il Rifugio Pomilio. La famiglia D’Emilio ha quindi deciso di lanciare una campagna di crowdfunding per coinvolgere tutti gli utenti che vorrebbero vedere aperto il Rifugio anche durante il periodo invernale. Con un piccolo contributo si può aiutare la struttura ad acquistare un mezzo battipista con posti a sedere. 

“Visto l'abbandono da parte delle istituzioni – spiegano - ci troviamo qui a rendervi partecipi della nostra impresa. Durante le condizioni meteo più avverse siete sempre in tantissimi a chiederci di salire fin da noi, questa è l'unica possibilità per farlo a richiesta! Il vostro contributo ci aiuterà ad acquistare un mezzo cabinato che ci consentirà di trasportare cose e persone in sicurezza dalla partenza degli impianti fino alla nostra quota, e, di permetterci di coadiuvare eventualmente in situazioni di pericolo e/o soccorso. Tutti i contributori avranno accessi gratuiti al servizio di navetta!”.

L’obiettivo è arrivare a ventimila euro, al momento ne sono stati donati 334.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rifugio Pomilio è isolato: i gestori chiedono l'aiuto degli utenti

ChietiToday è in caricamento