Cronaca

Rifiuti Bussi, udienza rinviata: il Comune di Chieti vuole costituirsi parte civile

Rinviata al prossimo 29 novembre l'udienza preliminare sulla discarica di Bussi sul Tirino per consentire alle parti di esaminare gli atti di costituzione di parte civile presentati in aula

E' stata rinviata al prossimo 29 novembre l'udienza preliminare davanti al gup del tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, riguardante la vicenda dei rifiuti di Bussi sul Tirino, nella cui discarica per anni sono stati riversati circa 500mila tonnellate di sostanze tossiche.
 
Diciannove gli imputati, quasi tutti ex amministratori e vertici della Montedison.
 
Il rinvio è stato deciso per consentire alle parti di esaminare gli atti di costituzione di parte civile presentati in aula da enti, associazioni ambientaliste, sindacati, associazioni di consumatori e semplici cittadini. Tra questi anche il Comune di Chieti, che assieme a quello di Pescara oggi ha presentato formale richiesta.
 
Il gup ora dovrà  valutare anche la nuova richiesta di incidente probatorio presentata dai legali della Montedison riguardante la perizia sulle analisi dei pozzi.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti Bussi, udienza rinviata: il Comune di Chieti vuole costituirsi parte civile

ChietiToday è in caricamento