Cronaca

Concorsone scuola: i docenti esclusi fanno ricorso al Tar

Iniziativa del Codacons rivolta ai docenti abruzzesi eslcusi dal concorso pubblico: "Il bando del ministero è illegittimo perchè esclude non abilitati e precari con anni e anni di servizio"

Il bando relativo al "concorsone" pubblicato dal Ministero dell'istruzione esclude buona parte di docenti con anni e anni di servizio. Codacons e Associazione sindacale diritti della scuola, dopo aver annunciato il primo ricorso al TAR del Lazio da parte di 800 insegnanti ingiustamente esclusi dalla prova, cominciano da oggi anche in Abruzzo la raccolta di adesioni volta a far annullare i limiti previsti dal bando di concorso.

“Il bando del Ministero è illegittimo – si legge in una nota inviata dal Codacons -   perchè esclude non abilitati e precari con anni e anni di servizio. Gli insegnanti residenti in Abruzzo possono partecipare al ricorso collettivo al Tar del Lazio e chiedere di essere ammessi alle selezioni. Per partecipare all'iniziativa legale occorre seguire le procedure indicate sul sito www.codacons.it e, iscrivendosi alle due associazioni (per un totale di 100 euro), si potrà ricorrere gratuitamente contro l'illegittimo bando e contrastare le speculazioni di finte associazioni sindacali che stanno promuovendo analoghe iniziative lucrando sulle necessità dei docenti esclusi dal concorso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsone scuola: i docenti esclusi fanno ricorso al Tar

ChietiToday è in caricamento