Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Atessa

Riconosce per strada il motorino rubatogli pochi giorni prima: 21enne nei guai

Un 21enne di Atessa è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione e possesso ingiustificato di armi dai carabinieri dopo la segnalazione di un cittadino

Un 21enne di Atessa è stato denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Lanciano per ricettazione e porto abusivo di armi. L’intervento dei carabinieri è scattato dopo la segnalazione di un 45enne operaio romeno, da anni residente ad Atessa, che domenica durante una passeggiata con la moglie ha riconosciuto un ciclomotore Yamaha MBK Booster di colore nero senza targa, identico per colore e modello a quello che gli era stato rubato a inizio settembre.

Dopo aver segnalato il fatto alla centrale operativa della compagnia carabinieri di Atessa, sul posto è arrivata una pattuglia della stazione carabinieri di Villa Santa Maria, di servizio in zona, che dopo qualche minuto fermava ed identificava il 21enne.

Alla contestazione del fatto che il veicolo fosse senza targa e con il numero di telaio abraso, il giovane conducente raccontava di aver trovato lo scooter abbandonato e che aveva pertanto deciso di farsi un giro, riuscendo a metterlo in moto nonostante fosse senza chiavi. Racconto risuonato poco plausibile ai militari che hanno sottoposto il giovane a perquisizione personale, trovandolo in possesso di un coltello a serramanico. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire la targa del ciclomotore rubato al proprietario, operaio, a conferma dell’implicazione del ragazzo nel furto del veicolo. Sono in corso ulteriori accertamenti sul numero del motore per poter stabilire con certezza l’identità del proprietario del ciclomotore.

Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, ora rischia una pena da 2 anni 8 anni solo per la ricettazione. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riconosce per strada il motorino rubatogli pochi giorni prima: 21enne nei guai

ChietiToday è in caricamento