Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Dipendenti pubblici, il richiamo di Di Giuseppantonio: più disponibili verso i cittadini

Un richiamo al rispetto del Codice di comportamento dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni: è l'iniziativa assunta in questi giorni dal presidente della Provincia che ha inviato una lettera ai dirigenti dell'Ente

Un richiamo al rispetto del Codice di comportamento dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni: è l’iniziativa assunta in questi giorni dal presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio che ha inviato una lettera ai dirigenti dell’Ente.

Con la recente attivazione dello sportello di dialogo “Dillo al Presidente” infatti, sono arrivate anche lamentele da parte di cittadini ai quali non sono state fornite risposte chiare e tempestive, assieme alla conferma che la gran parte dei lavoratori della Provincia opera con impegno e disponibilità.

Tuttavia il presidente Di Giuseppantonio ha ritenuto giusto invitare i dirigenti ad assegnare le funzioni di front office a dipendenti con maggiore predisposizione ai rapporti con i cittadini e disponibilità.   “Alla luce di alcune situazioni, pochissime in verità, ho inviato a tutti i dipendenti il Codice di comportamento già previsto dalla Legge – spiega il presidente -  affinchè il pieno rispetto delle norme in esso contenute possa promuovere la qualità dei lavoro dei dipendenti da una parte, e l’efficacia del servizio a favore dei cittadini dall’altra”.

Fra le norme  del Codice di comportamento vi è anche l’obbligo per il dipendente di astenersi dal partecipare all’adozione di decisioni o attività che possano coinvolgere interessi propri, di non accettare retribuzioni o regali per i compiti d’ufficio da soggetti diversi dall’amministrazione, di dedicare, nel rispetto dell’orario di lavoro, la giusta quantità di tempo ed energie allo svolgimento delle proprie competenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti pubblici, il richiamo di Di Giuseppantonio: più disponibili verso i cittadini

ChietiToday è in caricamento