menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I dolci tipici della Pasqua abruzzese: pupe, cavalli e cuori

Da realizzare per bambine, bambini o per l'innamorato, hanno un impasto semplice ma decorazioni coloratissime

Da sempre protagonisti assoluti dei dolci di Pasqua in Abruzzo e in provincia di Chieti, pupe, cavalli e cuori vengono preparati durante la Settimana Santa in ogni famiglia che rispetti le tradizioni culinarie della regione. 

Semplici da realizzare, con un impasto di farina, olio, zucchero e uova, lasciano spazio alla fantasia e al colore per quel che riguarda la decorazione, da effettuare con  confettini colorati o argentati, uova beneauguranti, pezzi di cioccolato o tutto ciò che il pasticcere desideri. 

La tradizione vuole che ai bambini venga realizzato un dolce a forma di cavallo, alle bimbe uno a forma di “pupa”, ossia di bambola, e agli innamorati un cuore, con lo stesso impasto e le stesse vivaci decorazioni colorate. 

Chi non fosse avvezzo alla preparazione di dolci o scarseggiasse in manualità, può aiutarsi con le forme che in Abruzzo si trovano in tutti i negozi di casalinghi. Dopo aver lavorato per bene la pasta, in modo da renderla malleabile, una volta formato uno dei tre soggetti prescelti, la superficie può essere arricchita a seconda dei gusti. 

C’è chi usa un uovo per fare la pancia della “pupa” o del cavallo, simbolo di prosperità, chi predilige solo le scaglie di cioccolato, e ancora confetti, mandorle, cioccolatini ricoperti di zucchero colorato. Quel che rimane uguale, da sempre, è la sorpresa di chi riceve un dolce a cui in Abruzzo è difficile rinunciare!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento