menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ricercato per le truffe online, finisce in manette mentre è in macchina con due amici

O.S., 31 anni, deve scontare una condanna a 4 mesi: su di lui pendeva un mandato di cattura emesso dalla procura di Palermo

Era a bordo di un’auto con due amici, ma non immaginava che la sua giornata sarebbe finita in carcere, dove è stato portato quando si è scoperto che era da tempo ricercato per un mandato di cattura emesso dalla procura di Palermo.

Protagonista della vicenda è O.S., 31 anni, di San Giovanni Teatino, arrestato dagli agenti della squadra volante della questura di Chieti, diretti dal vice questore aggiunto Antonello Fratamico. L’uomo deve scontare una condanna a 4 mesi per truffe commesse online: aveva infatti posto in vendita diversi oggetti su portali di compravendita e sui social network, senza però recapitare nulla agli acquirenti che avevano pagato in anticipo, tramite la ricarica di carte prepagate.

Quando la volante ha fermato un fuoristrada in via Masci, a Chieti, per normali controlli del territorio cittadino, a bordo c’erano tre uomini, fra cui O.S., che cercava di dissimulare il suo stato di ricercato.

Da un controllo tramite le banche dati, però, è emerso che il giovane aveva a suo carico l’ordine di carcerazione proveniente da Palermo. Dopo il fotosegnalamento, è stato portato nel carcere di Madonna del Freddo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento