Cronaca

A14, dopo più di un mese riapre il tratto autostradale del viadotto Cerrano

Il tratto, chiuso ai mezzi pesanti, riaperto in seguito a decisione dell’autorità giudiziaria

L'autorità giudiziaria di Avellino ha accolto l'istanza presentata dalla direzione di Tronco di Pescara di Autostrade per l'Italia relativa alla rimozione del divieto di circolazione dei mezzi pesanti con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate sul viadotto Cerrano al km 356 della A14.

Lo rende noto Autostrade per l'Italia "Permangono le limitazioni già presenti prima del provvedimento: il divieto di circolazione sulla corsia di marcia - si legge - l'interdistanza minima di 100 metri tra i veicoli in transito, limite di velocità di 60km/h per i veicoli leggeri e di 40 km/h per i veicoli pesanti, il divieto di sorpasso. Tali limitazioni vengono integrate con il divieto di transito per i trasporti eccezionali e per quelli adibiti al trasporto di merci pericolose (Adr)".

La riapertura al traffico pesante del viadotto, sottolinea Aspi, "diventerà effettivamente operativa nel tempo tecnico strettamente necessario per l'installazione della segnaletica relativa al divieto di transito delle merci pericolose, le cui procedure di lavorazione sono state immediatamente avviate. Le tempistiche esatte di riapertura saranno comunicate a stretto giro dalla Direzione di Tronco di Pescara di Autostrade per l'Italia".

Riapre tratto autostradale: i commenti

"Un plauso al dirigente del Compartimento della Polizia Stradale Abruzzo e Molise Piero Brasola  che, da poco insediatosi, ha dovuto gestire una situazione non certo facile per le implicazioni che la chiusura di tale tratto autostradale ha provocato nella viabilità ordinaria e non solo" commentano i due segretari provinciali Co.i.s.p. di Chieti e Pescara Eugenio Zaccar e Giovanni Catitti .   

 “Ci associamo al Coisp Polizia - aggiunge Donato Fioriti, presidente dell'associazione consumatori Contribuenti Abruzzo , complimentandoci per  la professionalità della Polizia Stradale: donne e uomini che hanno saputo coordinare un’azione d’intervento di natura straordinaria, evitando situazioni di pericolo per l’incolumità degli utenti dell’autostrada". 

Parzialmente soddisfatta la Cna-Fita. “Una riapertura attesa da tanto tempo, per porre fine agli enormi disagi che hanno gravato su autotrasportatori, imprese e cittadini – dichiara il presidente di CNA-Fita Abruzzo, Gianluca Carota - in attesa di conoscere con precisione tutte le prescrizioni che verranno adottate, come ad esempio il divieto di transito per i mezzi con carichi pericolosi che rappresentano circa il 15% di tutti i trasporti effettuati con i camion, o le distanze e i limiti di velocità – prosegue Carota – non possiamo che esprimere un moderato ottimismo per il grande passo in avanti verso il tanto atteso ritorno alla normalità. Attendiamo ora gli interventi strutturali necessari per una definitiva e totale riapertura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A14, dopo più di un mese riapre il tratto autostradale del viadotto Cerrano

ChietiToday è in caricamento