menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A 20 anni dal crollo, via dei Tintori viene restituita alla città

L’intervento di riqualificazione è stato reso possibile da 140mila euro di fondi comunitari Por-Fers. Oltre al ripristino del piano stradale e della gradinata con travertino e porfido, sono stati completati i sottoservizi, sono state realizzate ringhiere ed è stata posizionata la nuova illuminazione

È stato riaperta questa mattina (mercoledì 8 aprile) via dei Tintori, a 20 anni dal crollo di alcuni edifici del quartiere che ne determinarono la chiusura. L’intervento di riqualificazione è stato reso possibile da 140mila euro di fondi comunitari Por-Fers.

Oltre al ripristino del piano stradale e della gradinata con travertino e porfido, sono stati completati i sottoservizi, sono state realizzate ringhiere ed è stata posizionata la nuova pubblica illuminazione con lampioni di foggia storica. Progettista e direttore dei lavori è l’ingegner Giampiero Di Primio. L’ingegner Aldo Cicconetti il Responsabile Unico del Procedimento. L’ingegner Luca Cipollone il Coordinatore della Sicurezza.

Prossimo obiettivo, ha anticipato il sindaco Umberto Di Primio, è completare la riqualificazione dei quattro alloggi popolari che il Comune acquisì dopo il crollo come beni espropriati. Una volta sistemati, potranno essere messi a disposizione a canone concordato. “A questo scopo – ha continuato - il Comune ha già inoltrato una richiesta di finanziamento regionale per la riqualificazione degli stessi”.

Negli anni passati è già stato aperto l’ipogeo di Porta Pescara, visitato dal 2011 da quasi 10mila persone, e fra poche settimane partiranno i lavori di riqualificazione di via Toppi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento