menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Revocato il divieto di balneazione alla foce del fiume Riccio

Le analisi effettuate venerdì e sabato dall'Arta hanno chiarito che innalzamento dei valori di Escherichia Coli era frutto di situazioni contingenti e non causato da un malfunzionamento di depuratori o versamenti anomali

Revocato il divieto temporaneo di balneazione nelle vicinanze della foce del fiume Riccio. La revoca è stata firmata dal sindaco di Ortona, Leo Castiglione, dopo che stamani l'Arta ha comunicato le analisi dei prelievi fatti venerdì e sabato nel punto in cui era stata trovata un'alta concentrazione di Escherichia Coli. 

Spiega il primo cittadino:

Le analisi dell’Arta hanno confermato, come i dati facevano prevedere, che l’innalzamento dei valori era frutto di situazioni contingenti e non causato da un malfunzionamento di depuratori o versamenti anomali.

Voglio comunque ribadire che sono stati avviati ulteriori controlli sollecitati dal Comune, insieme alla collaborazione del personale della Capitaneria, dell’Asl e dei Carabinieri Forestale, sulle attività turistiche e ricettive che insistono sulla costa per verificare la funzionalità delle strutture. L’attenzione è alta e costante.

La colorazione anomala delle acque riscontrata in questi giorni in alcuni tratti della costa è causato, come hanno evidenziato le analisi effettuate dall’Arta, dall’eccessiva concentrazione di alghe, la fibrocapsa japonica, che ha determinato una colorazione giallo-marrone dell’acqua di mare senza comprometterne la balneabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento