menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rete Antiviolenza, al Comune siglato protocollo d'intesa

Il progetto con gli organismi costituendi la Rete contro la violenza verso le donne e di genere della Città vuole instaurare una cultura della non violenza di genere

Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, con l’assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità, Emilia De Matteo, alla presenza del Prefetto, Fulvio Rocco de Marinis, del Questore di Chieti, Felice La Gala, del Sostituto Procuratore della Repubblica di Chieti, Marika Ponziani, della Comandante della Polizia Municipale, Donatella di Giovanni, della Presidente del Centro Antiviolenza Donna Cooperativa Alpha, Marialaura Di Loreto; della rappresentante  della ASL 02 di Chieti – Vasto – Lanciano, Laura Ottaviani; della Caritas Diocesana, Don Enrico D’Antonio; della Comunità Papa Giovanni XXIII, Luca Fortunato; dell’Istituto San Camillo De Lellis, Suor Giovanna Fanuli; di Suor Sandra Caramanico della Fondazione “Figlie dell’Amore di Gesù e Maria”; del Direttore del CNA/ Patronato Epasa, Letizia Scastiglia, ha siglato il Protocollo d’Intesa tra Comune di Chieti (Assessorato alle Politiche Sociali, Pari Opportunità, Polizia Municipale) e gli organismi costituendi la “Rete contro la violenza verso le donne e di genere della Città di Chieti”.

Il protocollo d’intesa formalizza una rete stabile per diffondere la cultura dei diritti della persona e del rispetto tra i generi; mettere a punto azioni integrate tra i diversi organismi in tema di violenza nei confronti delle donne; promuovere l'assunzione di responsabilità e stimolare una presa di coscienza collettiva sul tema.

“La volontà del progetto – ha dichiarato il sindaco Di Primio - è quella di creare una cultura della non violenza di genere. Per fare questo, non si può limitare l’intervento ai soli addetti ai lavori in senso stretto. Bisogna fare rete, coinvolgendo tutte le parti della società, dalle Istituzioni alle Associazioni. Ritengo sia questo l’elemento di valore in più dell’iniziativa che speriamo di portare oltre il nostro territorio come esempio”.

Obiettivi dell’accordo sono: promuovere strategie pubbliche di intervento contro la violenza verso le donne e di genere mettendo a disposizione risorse umane e finanziarie; favorire l’emersione, lo studio e l'analisi del problema ad oggi ancora sommerso, attraverso la promozione di una raccolta dati sulla violenza e di campagne di informazione, di momenti di aggiornamento professionale e lo sviluppo di progetti comuni di prevenzione rivolti specialmente alle nuove generazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento