Cronaca Centro

Referendum acqua, parte da Lanciano la campagna di obbedienza civile: "Il mio voto va rispettato"

Protesta contro la mancata applicazione di quanto sancito dal referendum del 12 e 13 giugno, ovvero l'eliminazione dalla bolletta della remunerazione del capitale. Si aderisce mandando all'Ato competente una "dichiarazione-reclamo"

I Comitati referendari per l'Acqua Bene Comune della Provincia di Chieti tornano a far sentire la propria voce. Alla base della protesta c'è la mancata applicazione di quanto sancito dal referendum del 12 e 13 giugno 2011, cioè l'eliminazione dalla bolletta della remunerazione del capitale. Una tariffa che gli utenti Sasi continuano a pagare in maniera indebita. E così i Comitati in questione hanno lanciato, aderendo a una campagna nazionale, l'iniziativa "Il mio voto va rispettato".

Si parla di "obbedienza civile", in quanto viene chiesto ai cittadini di far valere i propri diritti reclamando quanto loro dovuto. La presentazione ufficiale della campagna si terrà venerdì 16 marzo alle 20.30 presso il ristorante Convivium di Lanciano, attraverso una cena sociale che sarà seguita da un dopocena al Circolo Atlantide con la musica live di Stefano Barbati e un collegamento in diretta da Marsiglia, dove è in corso di svolgimento il Forum Alternativo Mondiale dell'Acqua, al quale sta partecipando anche una delegazione abruzzese. Sarà possibile iscriversi alla cena fino a giovedì 15 marzo. (Info: 334/6976123).

Ines Palena spiega come verrà attuata, nel concreto, questa mobilitazione: "Chi desidera aderire dovrà inviare all'Ato competente e al gestore una "dichiarazione-reclamo" nella quale informa che sottrarrà dalle bollette la voce "remunerazione capitale investito", chiedendo al tempo stesso il rimborso della percentuale già versata per i periodi successivi al 20 luglio 2011; in quella data, infatti, gli esiti referendari sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale".

Naturalmente i Comitati referendari sono a disposizione dei cittadini per chiarire tutti i loro dubbi al riguardo. E' sufficiente connettersi ai siti Internet www.acquabenecomune.org e www.obbedienzacivile.it. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum acqua, parte da Lanciano la campagna di obbedienza civile: "Il mio voto va rispettato"

ChietiToday è in caricamento