Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Recupero caserme: nel 2017 via ai cantieri, entro agosto il progetto esecutivo

Riunione in prefettura questa mattina per fare il punto sul progetto iniziato nel 2014 per le ex Bucciante e Berardi

Vanno avanti le operazioni per la realizzazione della cittadella dell’amministrazione, che sorgerà nella ex caserma Berardi. Questa mattina (mercoledì 2 marzo), in prefettura, è stato disegnato il punto della situazione in una riunione a cui hanno partecipato il vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini, il prefetto Antonio Corona, il direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi, il direttore centrale Governo del Patrimonio dell’Agenzia del Demanio Paolo Maranca, il sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo Mario Mazzocca, il sindaco Umberto Di Primio, il presidente della Provincia Mario Pupillo e il rettore dell’Università. d’Annunzio Carmine Di Ilio. 

Dopo la firma, lo scorso 21 gennaio, della convenzione fra Agenzia del Demanio e Provveditorato delle opere pubbliche per la progettazione definitiva ed esecutiva che si concluderà entro il 31 agosto, nel 2017 partiranno i cantieri per la ex Bucciante e la ex Berardi, grazie a un contributo di 18 milioni e 600mila euro.

Entro il terzo quadrimestre del 2016, saranno consegnati i lavori della ex caserma Berardi, da realizzarsi entro il secondo quadrimestre 2019. Il collaudo avverrà entro il terzo quadrimestre dello stesso anno. Stessi tempi per la ex Bucciante. 

All’interno della Berardi, oltre alle amministrazioni previste dal piano originario, sarà inserito l’archivio notarile e sarà creato nell’attuale sede dell’archivio, grazie alla reciprocità, un polo logistico di archivi a disposizione dell’amministrazione della Giustizia. Infine, sempre nell’ex Berardi, sarà realizzato un polo scolastico che consentirà di destinare l’ex sede del liceo scientifico ad uffici pubblici. È, inoltre, in fase di completamento la progettazione preliminare dei lavori per trasferire l’Archivio di Stato, il Polo Universitario e la Biblioteca provinciale all’interno dell’Ex Ospedale Militare Bucciante, mentre il Provveditorato ha affidato gli incarichi di progettazione per la Caserma Rebeggiani. 

L’operazione di razionalizzazione delle sedi delle amministrazioni statali della città di Chieti, iniziata il 3 novembre 2014, coinvolge 22 uffici per circa 40mila metri quadrati e permetterà il recupero di immobili dismessi, con un risparmio per il comparto pubblico di oltre 2 milioni di euro per locazioni passive e di 200mila euro annui per costi di gestione. 

Al Comune di Chieti è spettato approvare la variante urbanistica per la rifunzionalizzazione della ex Berardi, che permette di proseguire con la progettazione. “I termini che ci eravamo dati a gennaio 2015 - commenta il sindaco Di Primio - sono stati ampiamente rispettati. Più che un ‘progetto pilota’, la nascita del primo Federal bulding italiano è un vero è proprio modello di best practise della pubblica amministrazione”. 

“Oggi - prosegue - il progetto di rifunzionalizzazione della ex caserma Berardi ci offre l’opportunità di conservare in città quegli uffici che fanno parte del suo tessuto economico e, al contempo, di  rivitalizzare un’area, quella che va da piazza Garibaldi al quartiere di Sant’Anna, a seguito dello spostamento dell’ospedale e della chiusura del 123°. L’altra esperienza, quella della rifunzionalizzazione della ex caserma Bucciante alla villa comunale, che ha visto il coinvolgimento della città attraverso le associazioni che si sono fatte parte diligente nel sostenere l’idea che la vecchia caserma divenisse il contenitore culturale, si è trasformata in uno straordinario progetto per la città e per l’intero Abruzzo che coinvolge l’università d’Annunzio, che oggi conferma di voler riportare sulla parte alta della città anche degli insegnamenti.

"Un ulteriore e importante momento di approfondimento  - ha commentato il sottosegretario Mazzocca - utile soprattutto per puntualizzare lo stato di attuazione degli interventi e di alcune tematiche inerenti la Cittadella della Cultura,  finalizzate a realizzare un percorso partecipato per la progettazione degli spazi deputati". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recupero caserme: nel 2017 via ai cantieri, entro agosto il progetto esecutivo

ChietiToday è in caricamento