Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Tufillo

Rave party illegale in una zona artigianale: i carabinieri sgomberano l'area

Nelle prime ore di domenica a Tufillo i militari sono intervenuti mentre i giovani stavano allestendo le attrezzature per la diffusione sonora di musica

Un rave party illegale bloccato sul nascere. Nelle prime ore della mattinata odierna, i carabinieri di Fresangrandinaria, hanno individuato un assembramento di giovani all'interno di un’area demaniale destinata a zona artigianale nel comune di Tufillo.

I ragazzi stavano allestendo le attrezzature per la diffusione sonora di musica collegati a gruppi elettrogeni al fine di dare inizio a un rave party senza alcuna autorizzazione.

L’immediato intervento dei militari, coadiuvati dalla polizia ha evitato il prosieguo dell’evento "che - spiegano i carabinieri - avrebbe potuto comportare anche importanti criticità in relazione all’ordine ed alla sicurezza pubblica, oltre che agli aspetti sanitari generali e specificatamente legati alla diffusone del virus Covid-19, come avvenuto in precedenti analoghe circostanze".

Sul posto sono stati identificati numerosi giovani provenienti dalle province e regioni limitrofe che, dopo i controlli, hanno fatto rientro verso i propri luoghi di origine. 

"Rimangono attivi - dicono i militari - i servizi di controllo del territorio nell’ambito provinciale, oltre che nella zona, volti a prevenire eventuali ulteriori arrivi di giovani richiamati dalla pubblicità a partecipare a tali eventi tramite l’utilizzo dei social".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave party illegale in una zona artigianale: i carabinieri sgomberano l'area

ChietiToday è in caricamento