rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca Lanciano

Arrestati i due minorenni autori delle rapine a mano armata nei negozi di Lanciano

I due quindicenni erano stati già denunciati per i colpi avvenuti a ottobre: il Gip della procura per i minorenni ha ora disposto la custodia cautelare in carcere

Sono stati arrestati i due minorenni ritenuti gli autori delle due rapine ai danni di attività commerciali commesse nel centro abitato di Lanciano. Nello scorso mese di ottobre avevano creato non poco allarme sociale all’interno della comunità frentana nel compiere, in pieno centro abitato ed in rapida successione, due rapine a mano armata ai danni di due attività commerciali.

La prima, in una merceria di piazza Garibaldi, non era andata a buon fine per l'assenza di denaro all’interno del registratore di cassa, mentre la seconda, effettuata a breve distanza dal luogo della prima, avrebbe fruttato ai due complici la somma di 300 euro a discapito di un negozio di alimentari di via Piave.

L’azione criminale messa in atto dai due, poco più che quindicenni, sarebbe stata ben congegnata e premeditata in quanto, pur di non dare riferimenti somatici su chi materialmente entrava e minacciava la consegna di denaro utilizzando una pistola verosimilmente “scacciacani”, avevano ben pensato di alternarsi nell’attuazione del cosiddetto “palo”.

In seguito a tali episodi era partita una serrata attività investigativa da parte del personale dell’aliquota operativa del Norm della compagnia carabinieri di Lanciano, diretta dal tenente Giuseppe Nestola, che ha ricostruito, anche grazie alla descrizione dei capi d’abbigliamento indossati e rinvenuti successivamente all’interno delle rispettive abitazioni dei ragazzi, la dinamica dei percorsi effettuati tra la prima e la seconda rapina, permettendo quindi di risalire alla identità dei due rapinatori.

Data la giovane età e trattandosi appunto di due ragazzi poco più che quindicenni, già indagati per altri reati, dopo essere stati identificati quali presunti autori delle due rapine in concorso, sono stati dapprima segnalati alla Procura presso il tribunale per i minorenni dell’Aquila e successivamente, nella giornata di ieri, su richiesta della stessa Procura, è stata eseguita nei loro confronti, così come disposto dall’ufficio del giudice per le indagini preliminari, l’ordinanza di applicazione di misura cautelare della custodia in carcere. I due minori sono stati condotti in una struttura carceraria per minorenni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati i due minorenni autori delle rapine a mano armata nei negozi di Lanciano

ChietiToday è in caricamento