menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine in banca, l'Abi: calo record in Abruzzo nel 2018

Nei primi nove mesi dell'anno registrato il 66,7% di rapine in meno: da 6 a 2 secondo l'indagine condotta da Ossif, il Centro di ricerca Abi in materia di sicurezza

Buone notizie dall'Abruzzo dove calano significativamente le rapine in banca. Lo dice un'indagine condotta da Ossif, il Centro di ricerca Abi in materia di sicurezza. I dati sono stati presentati al convegno ''Stati generali della Sicurezza'', l'evento Abi che approfondisce i temi della sicurezza in banca e negli altri settori a rischio rapina.

A registrare il calo record, dicevamo, è  l'Abruzzo con il 66,7% di rapine in meno,da 6 a 2 nell'arco dei primi 9 mesi di quest'anno.

Segue la Calabria (-50%, da 2 a 1) a parimerito con l'Emilia Romagna (-50%, da 20 a 10),la Liguria (-50%, da 6 a 3) e la Lombardia (-52%, da 25 a 12).  Invariate le rapine in Basilicata (solo una) e in Molise (solo una).Aumenti si sono invece verificati in: Campania (18 rapine da 15), Friuli Venezia Giulia (una rapina da 0) Sicilia (13 rapine da 9), Trentino Alto Adige (1 rapina da 0) e Umbria (4 rapine da 3). 

L'indagine evidenzia la riduzione di quasi un terzo delle rapine in banca: nei primi 9 mesi dell'anno, infatti, sono stati 134 i colpi messi a segno allo sportello, con un calo del 28,7% rispetto ai 188 
dello stesso periodo dell'anno precedente. Diminuisce anche il cosiddetto indice di rischio,- il numero di rapine ogni 100 sportelli, passato da 0,9 a 0,7. Sono questi i principali risultati 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento