Cronaca

Rapinavano gli autotrasportatori nelle aree di servizio: 11 arresti

Il sodalizio criminale attivo in Puglia, Campania, Molise e Abruzzo. Hanno rubato materiale per circa un milione di euro

Nove pregiudicati in carcere, una persona agli arresti domiciliari e due con obbligo di dimora: è il bilancio dell'operazione "Sottotraccia" che ha sgominato un sodalizio criminale attivo in Abruzzo, Puglia, Campania e Molise, responsabile di diverse rapine ad autotrasporti sulla tratta autostradale della A14 e della A16.

Secondo la polizia la 'banda dei tir' avrebbe perpetrato nel tempo furti pluriaggravati, rapine, ricettazioni, danneggiamento e uso illecito di apparecchi atti a intercettare. Le indagini, partite dagli agenti della sottosezione polizia stradale di Bari Sud, in sinergia con i colleghi della polizia giudiziaria compartimentale e delle sottosezioni autostradali di Trani e Vasto, sono partite ad agosto scorso.

L'organizzazione criminale utilizzava mezzi da carico rubati e riciclati anche con l’applicazione di targhe clone per appropriarsi di merci di varia natura, come pneumatici, alimentari, farmaci, materiale informatico. Il valore della merce rubata è prossimo al milione di euro. Molte delle rapine avvenivano all'interno delle aree di servizio, dove gli autotrasportatori erano fermi per fare benzina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinavano gli autotrasportatori nelle aree di servizio: 11 arresti

ChietiToday è in caricamento