menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina una donna alla villa comunale: 19enne condannato a 4 anni

Con altri complici lo scorso aprile aveva scippato una sessantenne affiancandola con l'auto e facendola cadere. Nella fuga finì in un vicolo cieco. E' accusato anche di ricettazione

Un 19enne di Vasto è stato condannato a 4 anni di reclusione dal tribunale di Chieti per una rapina commessa ai danni di una donna di sessant’anni, lo scorso 2 aprile, nei pressi della villa comunale di Chieti.

Era domenica quando il giovane, incensurato, con la complicità di altri tre ragazzi, mai identificati, dopo aver affiancato con l’auto la vittima le aveva strappato con forza la borsa, facendole perdere l’equilibrio e, di conseguenza, cadere a terra.

Poi la fuga, culminata in un vicolo cieco del centro storico e con l’abbandono del veicolo. Il 19enne, che era alla guida dell’auto, venne poi stato bloccato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile mentre si dileguava a piedi.

Strappano la borsa a una sessantenne e fuggono

Ieri è stato giudicato con rito abbreviato dal gup Luca De Ninis. E’ accusato di concorso in rapina, lesioni personali, porto ingiustificato di un martello e ricettazione poiché, sull’auto, erano stati trovati anche nove monitor di provenienza furtiva.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento