rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Guardiagrele

Rapina col kalashnikov alle Poste di Guardiagrele: 50enne in carcere

Un arresto a Benevento: le accuse sono di rapina, ricettazione e porto illegale di arma clandestina. Gli episodi tra il 2010 e il 2014 in danno di diversi uffici postali

È finito in carcere un uomo di 50 anni di Benevento gravemente indiziato dei reati, in concorso, di rapina, ricettazione, porto illegale in luogo pubblico di arma clandestina. Una serie di rapine commesse tra il 2010 e il 2014 in danno degli uffici postali con l’utilizzo di pistola e fucile modello “kalashnikov” anche in Abruzzo e in provincia di Chieti, a Guardiagrele. Qui, nel novembre 2013, nella filiale di Villa San Vincenzo, un gruppo di banditi si impossessò della somma di 16 mila euro. I malviventi agivano durante i giorni di paga delle pensioni.

Gli altri uffici postali presi di mira sono stati quelli di Castelvecchio Calvisio e Civita D’Antino Alto in provincia dell’Aquila, di Terranova di Arpaise (Bn), Bellizzi Irpino (Av), Civitanova del Sannio (Is). Nel ‘curriculum’ anche una rapina  in danno del furgone portavalori di un istituto di vigilanza  a San Giorgio del Sannio (Bn).

Per questi episodi altri responsabili, due campani di oltre 60 anni, con precedenti varia, erano già tratti in arresto dai carabinieri dell’Aquila.

Dopo le indagini coordinate dalla procura di Benevento, ieri i carabinieri di Montesarchio (Bnhanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale della custodia in carcere a carico del 50enne.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina col kalashnikov alle Poste di Guardiagrele: 50enne in carcere

ChietiToday è in caricamento