Cronaca Vasto

Rapina al portavalori in A14, preso il quinto uomo: è un 40enne di Cerignola

A.P., 40 anni, è ritenuto uno degli esecutori materiali della rapina avvenuta a dicembre scorso al portavalori 'Aquila' nel tratto autostradale tra Vasto Nord e Vasto Sud


Salgono a cinque gli arresti eseguiti dai carabinieri di Vasto, al comando del capitano Giancarlo Vitiello, nel corso delle indagini sulla rapina al portavalori 'Aquila' avvenuta il 14 dicembre scorso sull’autostrada A14, nel tratto compreso tra i caselli di Vasto Nord e Vasto Sud.

L'attività investigativa, coordinata dai pm Enrica Medori e Giancarlo Ciani, ha consentito di arrestare A.P., 40 anni di Cerignola (Foggia) ritenuto uno degli esecutori materiali della rapina. I carabinieri di Vasto, in collaborazione con quelli di Cerignola, nella tarda serata di ieri, dopo molte ore di appostamento nei pressi della sua abitazione hanno bloccato l'uomo che alla vista dei militari, tentava la fuga, ma veniva bloccato. Ora si trova nella Casa circondariale di Foggia a disposizione di questa Autorità giudiziaria.

"Il fermo - si legge in una nota di Francesco Prete del procuratore della Repubblica di Vasto - è stato disposto in quanto le investigazioni, che già fornivano un quadro probatorio solido, venivano suffragate da specifici accertamenti tecnici eseguiti presso il Ris Carabinieri di Roma sulle tracce genetiche rinvenute su un fucile e compatibili con quello di A.P."

Indagini che proseguono e che hanno permesso di assicurare alla giustizia altri soggetti, nonché il sequestro di 270mila euro, alcuni fucili a pompa, due kalashnikov e munizioni di vario tipo.

Gli indagati dovranno rispondere, a vario titolo, dei reati di concorso in tentato omicidio aggravato, rapina, detenzione e porto abusivo di armi da guerra e parti di essa, ricettazione, incendio doloso.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al portavalori in A14, preso il quinto uomo: è un 40enne di Cerignola

ChietiToday è in caricamento