rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Vasto

Rapina al portavalori in a14: salgono a sei gli arresti

Un altro uomo di Cerignola arrestato per l'assalto di un anno fa. I carabinieri dopo ore di appostamento nei pressi della sua abitazione e della sua azienda, hanno tratto in arresto E.C. 38 anni. Fondamentali i rilievi dei Ris

Salgono a sei gli arresti eseguiti dai carabinieri di Vasto nel corso delle indagini sulla rapina al portavalori “Aquila”, avvenuta lo scorso dicembre sull’autostrada A14, nel tratto compreso tra i caselli di Vasto Nord – Casalbordino e Vasto Sud – San Salvo.

Le indagini, dirette dai pubblici ministeri Giancarlo Ciani ed Enrica Medori, hanno già permesso di assicurare alla giustizia V.C, S.D.G., C.S., M.M.,  nonché consentire il sequestro di 270 mila euro, di alcuni fucili a pompa, due kalashnikov e vario munizionamento, utilizzato dai malavitosi per l'assalto.   

I carabinieri del Nucleo Operativo di Vasto, in collaborazione con quelli di Cerignola, ieri pomeriggio, dopo ore di appostamento nei pressi della sua abitazione e della sua azienda, hanno tratto in arresto E.C., 38enne (ultimo nella foto) notificandogli un’ordinanza applicativa di misura cautelare richiesta dalla Procura ed emessa dal gip. del Tribunale di Vasto.

L’indagato, come gli altri arrestati di Cerignola, è ritenuto uno degli esecutori materiali della rapina al portavalori: specifici accertamenti tecnici eseguiti dal R.I.S. di Roma su alcuni reperti acquisiti sulla scena del crimine hanno permesso di rilevare il dna dell'arrestato, che è stato associato alla casa circondariale di Vasto. Come gli altri E.C. dovrà rispondere di concorso in tentato omicidio aggravato, rapina, detenzione e porto abusivo di armi da guerra e parti di essa, ricettazione, incendio doloso.

Le indagini, sottolineano i carabinieri vastesi, continuano ininterrottamente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al portavalori in a14: salgono a sei gli arresti

ChietiToday è in caricamento