menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina da oltre 100 mila euro alla Carichieti: condannati due campani

Il 19 gennaio 2012, assieme ad altri due complici, dopo aver chiuso i dipendenti in bagno fuggirono dalla banca in viale Benedetto Croce con il ricco bottino

Due campani sono stati condannati entrambi a otto anni di reclusione e a pagare duemila euro di multa per la rapina alla Carichieti di viale Benedetto Croce avvenuta a gennaio 2012. Giovanni Visiello, 30 anni di Torre Annunziata e Antonio Speranza, 31 anni di San Giuseppe Vesuviano sono accusati di rapina in concorso con altre due persone che non sono state mai identificate, detenzione illegale di armi e sequestro di perosna.

La rapina

Il 19 gennaio del 2012 quattro uomini col volto coperto da un passamontagna fecero irruzione nella filiale di Chieti Scalo della Cassa di Risparmio.
Dopo aver costretto i dipendenti a consegnare loro il denaro li rinchiusero in bagno, prima di darsi alla fuga. Dalla banca portarono via circa 117mila euro  oltre a 2mila corone norvegesi, 250 dollari canadesi, 1900 dollari australiani, 2500 sterline inglesi e 3800 dollari americani. 

Rapina alla Carichieti: dipendenti chiusi in bagno

I due arrestati sono stati anche condannati a risarcire i danni alla compagnia di assicurazione della banca che si è costituita parte civile, alla quale nel frattempo dovranno versare una provvisionale di 50mila euro.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento