Rapina un'anziana che cade e batte la testa: 29enne arrestato a Francavilla

La donna è ricoverata in prognosi riservata. In manette per rapina aggravata un 29enne di origini napoletane

La polizia ha arrestato a Francavilla il responsabile di una rapina avvenuta a Pescara due giorni fa, quando una signora anziana è stata spinta con violenza e, cadendo, ha perso i sensi riportando gravi lesioni.

In manette è finito un 29enne della provincia di Chieti, pregiudicato, con l'accusa di rapina e lesioni aggravate. Ha strappato la catenina dal collo della malcapitata.

E' stato identificato anche grazie ad alcuni testimoni. La polizia lo ha rintracciato mentre era a casa di un amico.

La donna si trova in ospedale in prognosi riservata, l'uomo è rinchiuso in carcere a Pescara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La refurtiva, che il 29enne aveva già piazzato presso un Compro Oro, è stata recuperata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento