menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzo in coma dopo il pestaggio: il Comune di Lanciano pronto a costituirsi parte civile

Il sindaco Pupillo: "Siamo colpiti anche noi come comunità e come città". Un episodio che ha lasciato tutti sgomenti e senza parole 

Sullo sconcertante episodio di violenza accaduto sabato sera a Lanciano, il sindaco Mario Pupillo a nome del Comune sta valutando di costituirsi parte civile.

Pupillo ha infatti dato mandato ai legali di valutare la possibilità di costituire come parte civile il Comune di Lanciano perchè, spiega, "siamo colpiti anche noi come comunità e come città". Un episodio che ha lasciato tutti sgomenti e senza parole 

"Un nostro giovane concittadino è ricoverato in Rianimazione a Pescara per le conseguenze di un'aggressione vile e incredibilmente violenta su cui le Forze dell'Ordine stanno indagando già da ieri notte per assicurare i responsabili alla giustizia in tempi rapidissimi. Siamo ovviamente vicini al nostro giovane concittadino vigliaccamente aggredito, alla sua famiglia, ai suoi amici e alla stragrande maggioranza dei giovani che ripudiano la violenza in ogni sua forma" commenta il sindaco di Lanciano.

 La comunità frentana è sconvolta sia per le modalità dell'aggressione che per le conseguenze gravissime subite dal giovane. "Si tratta di un episodio che purtroppo rimanda ad altri simili verificatisi di recente in Italia - dice ancora Pupillo - un fatto che deve farci riflettere ed interrogare sulle ragioni per cui la violenza sembra farsi largo tra i nostri giovani, mettendo in pericolo la vita e la crescita serena dei nostri ragazzi, che rappresentano il presente e il futuro dell'Italia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento