rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Cupello

Si barrica a casa e si ferisce con un coltello: bloccato dai carabinieri con il taser

I familiari di un ragazzo hanno chiesto aiuto al 112 per timore che il giovane, già in cura per alcuni problemi, potesse farsi del male

I carabinieri lo hanno immobilizzato con il taser per evitare che potesse fare del male ai familiari e a se stesso. Sabato scorso a Cupello i familiari di un ragazzo hanno chiesto aiuto al 112 per timore che il giovane, già in cura per alcuni problemi, potesse farsi del male con il coltello da cucina che impugnava.

Sul posto sono arrivati carabinieri della locale stazione e del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Vasto che, per la prima volta durante un intervento dei militari dell'Arma in provincia di Chieti, hanno usato la pistola a impulsi elettrici.

Il giovane, dopo essersi rinchiuso in casa e provocato alcuni ferite, ha infatti cominciato a brandire il coltello verso i carabinieri, tentando poi di scagliarsi contro di loro. A quel punto, uno dei militari ha azionaro il taser: una volta immobilizzato, il giovane è stato soccorso dagli operatori del 118 e trasportato all'ospedale San Pio di Vasto con l'ambulanza.

Successivamente, il paziente si è allontanato, ma è stato rintracciato dai carabinieri e riaccompagnato in ospedale. Il ragazzo è stato denunciato a piede libero per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si barrica a casa e si ferisce con un coltello: bloccato dai carabinieri con il taser

ChietiToday è in caricamento